Anche Taylor stronca la “nuova” finanza di Obama

Abbiamo coperto di critiche il Reform Bill finanziario di Obama. Ma il nostro monetarista preferito, John Taylor, è ancora più spietato. Qui la sua stroncatura odierna del Frank-Dodds Act. I margini aggiuntivi di discrezionalità attribuiti ai regolatori americani su materie decisive come i derivati e la loro trattazione su mercati regolamentati, sui tempi e sui … Continue reading »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...Loading...

Quante pecche, nella riforma finanziaria USA

Venerdì 25 maggio alle 5.40 del mattino ora di Washington, dopo una stressante maratona di 48 ore pressoché in continuata, Camera e Senato degli Stati Uniti hanno chiuso l’accordo per una comune versione del Financial Bill, la riforma delle regole banco-finanziarie attesa da 21 mesi. Passerà alla storia come il Dodd-Frank Act, visto che il … Continue reading »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...Loading...

Cinque domande e un libro sull’exit strategy

Exit strategy, se ne parla da un anno almeno, da quando cioè FED e amministrazione americana nel primo semestre post Lehman avevano oramai messo in atto tutte le strategie considerate possibili e necessarie di salvataggio bancario e di sostegno al mercato, l’Europa aveva disordinatamente compiuto i suoi salvataggi bancari con metodologie distinte da Paese a … Continue reading »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (12 voti, media: 4,92 su 5)
Loading...Loading...

Greenspan nega, Paulson pure. Sta a vedere che è colpa nostra

L’ultimo segretario al Tesoro di Bush figlio, Henry Paulson, ha scritto un libro. Alan Greenspan ha scritto un paper. Due delusioni cocenti, per quanto  mi riguarda, per le ricostruzioni che danno della crisi. Non voglio dire che sono due delusioni egual, perchè un libro è molto più ampio di un paper, e perché quest’ultimo comunque va letto, … Continue reading »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (10 voti, media: 4,20 su 5)
Loading...Loading...

Taylor sulla FED: Bernanke inadeguato

Il mio rene destro continua a insistere che c’è qualcosa di molto peggio della crisi, e inizio a credergli perché è peggio di molti politici e banchieri centrali, non ne vuole proprio sapere di exit strategy. Oggi, la novità è che Bernanke ha dichiarato che presto i tassi potranno riprendere a salire, ma ha fatto capire … Continue reading »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...Loading...

La Bri è l’unica a fare il proprio dovere

Scarso o nullo il rilievo sui media italiani della convocazione a Basilea da parte della Banca dei Regolamenti Internazionali di alcuni tra i maggiori istituti mondiali dell’area Usa ed Ue . Si conferma l’impressione, più volte ribadita su questo blog, che Basilea a differenza dei maggiori regolatori continui ad avvertire la necessità di interventi d’urgenza in quanto tutte le maggiori … Continue reading »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...Loading...

Dopo il no di Bernanke a Taylor, un cero a sant’Ambrose e al suo pessimismo

Capisco che a inizio anno potrebbe essere considerato menagramo. Ma io continuo a non essere molto ottimista, sul decorso della crisi mondiale. Capisco che i governi debbano impegnarsi nel convincere le opinioni pubbliche che ormai si tratta solo di tirare il fiato e andare avanti, perché la grande rete di sicurezza ha funzionato e non … Continue reading »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 voti, media: 4,43 su 5)
Loading...Loading...

La zampata di Draghi: ha ragione, basta TBTF

Il presidente del Financial Stability Forum ha tirato fuori gli artigli. Draghi ha giustamente ammonito su alcune scomode verità. Abbiamo dunque ragione a puntare il dito contro le banche troppo grandi per fallire, la cui disciplina patrimoniale e di capitale di vigilanza non è ancora mutata dopo l’inizio della crisi, e per le quali le … Continue reading »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 3,83 su 5)
Loading...Loading...

Difendere Hayek, ma anche Fama

Ci siamo già occupati delle tesi di Paul De Grauwe, che insegna a Lovanio, è consigliere del presidente della Commissione Europea Barroso, e che personalmente apprezzo più come studioso delle aree monetarie ottimali e subottimali sulla grande scia aperta decenni fa da Bob Mundell, che come economista teorico. Le sue analisi sul dollaro, per esempio, sono … Continue reading »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 voti, media: 4,60 su 5)
Loading...Loading...

Per i lettori di Taylor: nuove prove dell’instabilità prodotta dai governi

Spero che molti di voi abbiano letto Getting Off Track di John Taylor, che abbiamo tradotto e pubblicato per IBL Libri.  Conoscete in quel caso la sua – nostra – tesi. A portare la responsabilità prevalente della crisi finanziaria sono stati i tassi troppo bassi praticati in USA dal regolatore monetario,  nonché decisioni sbagliate del … Continue reading »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...Loading...