1
Feb
2023

Sosteniamo IBL nelle scuole con Il Mio Dono

Newsletter IBL, 28 gennaio 2023

Il lavoro proposto nel nostro Liceo ad indirizzo Economico Sociale (LES), fa proprie le indicazioni nazionali previste dal Ministero per l’intero quinquennio superiore, traendo origine dalla convinzione che l’azione della scuola debba essere in grado di favorire un approccio modulare ed operativo alla crescita culturale e consapevole degli studenti.

L’idea di fondo quindi sta nel fatto che gli allievi debbano sentirsi a pieno titolo persone responsabili, conoscitori dei propri diritti e doveri e consci dell’importanza delle azioni che pongono in essere.

Sono diversi anni che collaboro con lBL, sicuramente già dal 2017, frequentando i corsi per docenti nella sede di Milano, dove ho potuto usufruire di riflessioni chiave, guidate da esperti, anche su nuove ed attualissime tematiche sociali ed economiche ricollegabili alle altre discipline di insegnamento come la Storia, la Letteratura, le Scienze Umane e confrontarmi con parecchi colleghi e dirigenti di altre città.

Ho avuto poi la possibilità di ospitare, sia in presenza che on line (nei periodi di emergenza covid), i relatori IBL che hanno incontrato i ragazzi approfondendo le tematiche concordate con me; competenza e disponibilità sono sempre state le cifre delle lezioni dialogate che si sono tenute, con lessico preciso ma costantemente adeguato all’età degli studenti.  

Nel LES si attua un partenariato “strategico” tra l’operato dei docenti e le indicazioni della Commissione UE, che prevede lo sviluppo e l’attuazione della dimensione europea dell’insegnamento; da IBL ho ricevuto un significativo supporto per organizzare la Giornata dell’Europa ed attuare una formazione alla cittadinanza europea, che ho speso poi anche in tutti gli altri indirizzi del Liceo Ariosto, migliorando le conoscenze delle dinamiche economiche e sociali delle politiche europee e le riflessioni sull’Euro. In sostanza, l’appartenenza all’UE riguarda una situazione imprescindibile che governa gran parte degli aspetti della vita individuale ed associata dei nostri giovani cittadini che non è possibile trascurare. Per questi motivi, quando è apparsa l’opportunità di sostenere con “Il mio dono”IBL, non ho esitato ed ho inviato, con convinzione, il mio voto.

Maria Rita Casarotti
docente responsabile Dipartimento Diritto ed Economia politica
Liceo Classico “Ludovico Ariosto” Ferrara

31
Gen
2023

Punto e a capo

5 news di tecnologia

La democrazia è una cosa fragile

Meta ha confermato i rumors che si sono susseguiti nelle ultime settimane e, a seguito delle richieste formali presentate anche in vista delle prossime elezioni, ha riattivato gli account di Donald Trump su FaceBook e InstaGram. A questo punto l’ex Potus – che venne bannato anche da Twitter  – è potenzialmente di nuovo attivo su tutte le principali piattaforme, ma questo riapre una questione tuttora irrisolta: è giusto lasciare che siano i social network a stabilire chi ha diritto di parola?

Read More
30
Gen
2023

Equo compenso online: bene l’AGCOM

Editoriale IBL, 24 gennaio 2023

Come deve essere ripartito tra editori e piattaforme online il valore creato dalla diffusione dei contenuti dei quotidiani su internet? È una domanda complessa e su cui i rappresentanti dei vari interessi in campo si scontrano da anni. Da un lato, gli editori della vecchia carta stampata rivendicano la paternità dei contenuti e lamentano che essi siano in qualche modo appropriati dalle big tech. Dall’altro, queste ultime obiettano che è solo grazie alla visibilità creata su internet se tali contenuti hanno una circolazione molto più ampia che in passato. A questo conflitto l’Italia ha provato a dare una risposta dirigista: nel contesto del recepimento della direttiva europea sul copyright, l’allora ministro della Cultura, Dario Franceschini, aveva assegnato al Garante della comunicazione l’onere di stabilire la dimensione delle relative fette. Per fortuna, l’Agcom ha dato seguito a tale obbligo riportando il mercato al centro.

Read More
25
Gen
2023

Nuova stretta al fumo? Si eviti lo Stato balia e gendarme

Newsletter IBL, 21 gennaio 2023

Nel 2003, il governo Berlusconi II approvò una legge fondamentale in materia di regolamentazione del fumo. Più nel dettaglio, la cosiddetta legge Sirchia ha esteso il divieto di fumo a tutti i locali chiusi, ammettendo – come uniche eccezioni – i circoli e gli ambiti privati, come le abitazioni civili, e concedendo la possibilità di creare spazi riservati per fumatori. Si è trattato di un compromesso efficace tra le esigenze di libertà individuale e la tutela della salute come bene collettivo.

Read More
23
Gen
2023

No, la mafia non controlla il 50% del Pil italiano

Editoriale IBL, 17 gennaio 2023

Nel giorno dell’arresto del superlatitante Matteo Messina Denaro abbiamo letto con sorpresa l’intervista concessa dal pm belga Michel Claise al Fatto Quotidiano. Claise è il magistrato responsabile del Qatargate, quindi le sue parole hanno un peso specifico elevato. Ebbene: alcune sue affermazioni, semplicemente, non stanno né in cielo né in terra.

Read More
16
Gen
2023

Bene l’eliminazione dello sconto sulle accise. Ora uguale livello per benzina e gasolio

Editoriale IBL, 10 gennaio 2023

Giorgia Meloni ha fatto bene a ridurre prima, ed eliminare poi, lo sconto sulle accise gravanti sui carburanti per autotrazione voluto dal governo Draghi.

La riduzione di circa 25 centesimi al litro delle accise su benzina e gasolio (circa 30 centesimi se si considera anche l’Iva) ha un costo di circa un miliardo di euro al mese, in termini di mancato gettito. In questo momento, col barile attorno agli 80 dollari, non ci troviamo in una situazione di emergenza, come invece accade per energia elettrica e gas, sebbene ovviamente i prezzi alla pompa siano relativamente alti. Inoltre, dal punto di vista distributivo, lo sconto è andato in gran parte a favore degli individui a reddito medio-alto. Date le attuali condizioni del bilancio pubblico, è una spesa che non possiamo permetterci.

Read More
11
Gen
2023

Privatizzazione di ITA, il diavolo è nei dettagli

Newsletter IBL, 7 gennaio 2023

I soldi del contribuente dati a ITA Airways per la sua rinascita dalle ceneri di Alitalia potrebbero non durare a lungo. Nel complesso stiamo parlando di circa 1,35 miliardi di euro, di cui 1,1 miliardi di euro sono già stati dati alla compagnia. 

Nel primo anno di operatività, il vettore di proprietà del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) potrebbe avere perso circa mezzo miliardo di euro e l’inverno alle porte potrebbe essere molto complesso, vista la recessione in arrivo e la tensione esistente sui costi per i vettori aerei.

Read More
31
Dic
2022

Papa Ratzinger e la cultura del limite

Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, da Sergio Belardinelli.

Con Benedetto XVI esce di scena senz’altro un grande papa, ma anche uno degli uomini di cultura più importanti del nostro tempo. Ci vorranno anni per comprendere a pieno il senso e l’intelligenza del suo magistero teologico, filosofico e politico. Ma credo che uno dei temi sui quali il lavoro del Cardinale Ratzinger, prima, e di Benedetto XVI poi lascerà maggiormente il segno sia proprio quello della laicità della politica e dei presupposti culturali che l’hanno resa possibile.

Read More
1 2 3 461