12
Gen
2024

Politicamente corretto e cancel culture: due entità distinte

Sofia Ventura (Università di Bologna) interviene su Lisander nel dibattito promosso dal saggio di Sergio Belardinelli su politicamente corretto e cancel culture

Il tema della cancel culture, nell’articolo di Sergio Belardinelli, è proposto, almeno a noi pare, come una estremizzazione della pratica del politicamente corretto. Tuttavia, non si può non osservare come molti aspetti di un linguaggio politicamente corretto, senza per forza cadere nei fondamentalismi, ad esempio quello grottesco e inservibile delle schwa, siano entrati nel sentire comune e così facendo abbiano mostrato come essere più rispettosi verso chi è diverso dalla maggioranza è possibile. Per il bene di tutti e della convivenza sociale.

Read More
5
Gen
2024

Politicamente corretto 4.0: motivi storici e contromosse culturali

Dopo le repliche di Raimondo Cubeddu (Istituto Bruno Leoni) e Ambrogio Santambrogio (Università di Perugia) al saggio di Sergio Belardinelli (Università di Bologna) su cancel culture e politicamente corretto pubblicato su Lisander, il substack nato dalla collaborazione tra IBL e la rivista Tempi, è ora intervenuto sul tema Giovanni Maddalena (Università del Molise)

Read More
30
Dic
2023

Jacques Delors: un socialdemocratico vero, architetto di un’Europa alla francese

Pubblichiamo in traduzione italiana l’articolo di Jacques Garello comparso sul sito dell’Institut de Recherches Economiques et Fiscales il 29 dicembre 2023

Il tributo reso a Jacques Delors è stato quasi unanime. Questo tributo è giustificato se si guarda all’uomo e alle sue idee, ma spesso si dimentica l’azione politica del Ministro dell’Economia nel 1981 e dell’estensore del Trattato di Maastricht nel 1992.

Read More
22
Dic
2023

Consigli di lettura per il 2024 (seconda parte)

La seconda parte dei Consigli di lettura dello staff e dei collaboratori dell’Istituto Bruno Leoni.


Churchill and Secret Service, di David Stafford (Lume Books, 2013 [1997])

La storia tra Churchill e “le spie” è il racconto di una grande storia d’amore che ha portato il primo ministro inglese a essere considerato tra i padri dei moderni servizi segreti britannici. Sin dalle prime esperienze come giovane ufficiale e giornalista al seguito dell’esercito britannico nei teatri di conflitti coloniali, Churchill è stato direttamente coinvolto in operazioni di raccolta di informazioni e ha da subito compreso il valore dell’intelligence e la necessità di padroneggiarne al meglio tutti gli aspetti. Stafford segue questa complessa e articolata relazione per tutta la carriera di Churchill evidenziando come la sua azione sia stata decisiva per la nascita e la crescita di un apparato dello Stato difficile da controllare ma spesso essenziale per la difesa della sicurezza nazionale, anche nei periodi di pace.

Read More
20
Dic
2023

Punto e a capo n. 39

5 news di tecnologia 

di Claudia Giulia Ferrauto

• Se il Time magazine elegge persona dell’anno Taylor Swift, per il Financial Times la donna dell’anno si chiama Mira Murati

Mira Murati ed è la “madre” di ChatGPT ed è una delle persone più influenti del 2023. Mira Murati, chief technology officer di OpenAI, è al timone della profonda trasformazione digitale di questo momento. Nata in Albania trentacinque anni fa, oggi vive – e porta avanti – l’epicentro dell’evoluzione dell’intelligenza artificiale. “La leadership visionaria di Mira si estende ben oltre la scienza e la ricerca di grandi modelli linguistici per progettare come incorporare l’intelligenza artificiale nella nostra vita quotidiana e come sviluppare l’intelligenza artificiale in modo responsabile per quanto riguarda la sicurezza e la regolamentazione. Incredibilmente attenta nel immaginare le interazioni uomo-intelligenza artificiale, Mira sostiene attivamente test aperti e pubblici, incoraggiando a cogliere questo momento unico nel tempo, in cui abbiamo il potere di decidere su come la tecnologia ci rimodellerà e noi la modelleremo.” (FT)

Nel suo prestigioso curriculum ricadono esperienze nella Goldman Sachs, come analista, ingegnere nella società aerospaziale francese Zodiac Aerospace, quindi product manager presso Tesla e infine vicepresidente in Leap Motion(ora Ultraleap).

Read More
19
Dic
2023

Consigli di lettura per il 2024 (prima parte)

Anche quest’anno, in prossimità del Natale, l’IBL propone alcuni consigli di lettura, da regalare in occasione delle festività oppure da regalarsi per iniziare il nuovo anno in buona compagnia. Libri che hanno a cuore le nostre libertà, che ci aiutano a non dimenticare le lezioni della Storia e che possono farci riflettere sui problemi e le questioni che caratterizzano i nostri tempi.


PNRR. La grande abbuffata, di Tito Boeri e Roberto Perotti (Feltrinelli, 2023)

Il PNRR ieri, oggi e domani. Così potrebbe sintetizzarsi il tema del libro di Boeri e Perotti. I due economisti forniscono un’ampia analisi del Piano, dalla sua genesi alla situazione attuale fino alle prospettive per il futuro.

Read More
13
Dic
2023

Punto e a capo n 38

5 news di tecnologia

• Artificial Intelligence Act: in Europa passa il pacchetto di norme per un’intelligenza artificiale “affidabile” 

Per poter leggere il testo definitivo ci vorrà ancora del tempo. Leggo tuttavia molte certezze scritte basandosi forse più su ciò che si desidera/teme che non sulla verifica (essendo appunto il testo non disponibile, qualunque certezza sarebbe meglio non sbandierarla troppo senza fare prima le opportune verifiche). Ad esempio, in base all’AI Act sarà consentito l’utilizzo negli spazi pubblici dei sistemi di riconoscimento in base ai dati biometrici in tempo reale? Parigi intende adottarli per le Olimpiadi? A questa domanda sedicenti esperti rispondono un secco quanto poco ponderato “no”. Nel migliore dei casi queste risposte si basano sull’ufficiale riassunto delle buone intenzioni che per sommi capi è riportata QUI Tuttavia fino a che non esce il testo definitivo aspetterei a stappare lo champagne per festeggiare o denigrare alcunché. Ad esempio la questione sul possibile uso del riconoscimento facciale non è così netta, sembra infatti che “in verità questo sarà consentito alle forze dell’ordine, sulla base dell’ordine di un giudice ed in casi prestabiliti dal regolamento* E’ stato uno degli ultimi punti risolti durante la notte del trilogo, però non sappiamo come il compromesso sia stato scritto*” – dice chi è ben informato.

Read More
6
Dic
2023

Punto e a capo n. 37

5 news di tecnologia 

di Claudia Giulia Ferrauto

• Tim: Kkr chiede la proroga

Fino a fine gennaio per trattare su Sparkle. Notificata l’operazione rete al golden power. La partita per Sparkle non si chiuderà a breve. Kkr, tramite il veicolo Optics Bidco, ha recapitato ieri a Tim la richiesta di poter ottenere una corposa proroga della scadenza della due diligence. Complici le festività che rallentano il procedimento, la richiesta del fondo americano è quella di ottenere fino alla fine di gennaio per studiare la società dei cavi sottomarini prima di chiudere la due diligence e inviare eventualmente un’offerta vincolante. QUI

Read More