18
Mag
2018

La strana coppia e l’amaro greco—di Mario Dal Co

Nel 2015, in campagna elettorale, Alexis Tsipras promise una contrapposizione durissima all’Unione europea e ai vincoli di bilancio, ma dovette presto rimangiarsi i propositi bellicosi; oggi, a dispetto di una economia greca in miglioramento, il suo partito raccoglie solo il 15% nei sondaggi, probabilmente perché gli elettori non gli perdonano il suo dietrofront. Sarà questo anche il destino di Luigi Di Maio e Matteo Salvini? Leggi tutto