6
Dic
2023

Punto e a capo n. 37

5 news di tecnologia 

di Claudia Giulia Ferrauto

• Tim: Kkr chiede la proroga

Fino a fine gennaio per trattare su Sparkle. Notificata l’operazione rete al golden power. La partita per Sparkle non si chiuderà a breve. Kkr, tramite il veicolo Optics Bidco, ha recapitato ieri a Tim la richiesta di poter ottenere una corposa proroga della scadenza della due diligence. Complici le festività che rallentano il procedimento, la richiesta del fondo americano è quella di ottenere fino alla fine di gennaio per studiare la società dei cavi sottomarini prima di chiudere la due diligence e inviare eventualmente un’offerta vincolante. QUI

• Sito nucleare di Sellafield violato da gruppi legati a Russia e Cina

Il sito nucleare più pericoloso del Regno Unito, è stato violato da gruppi informatici strettamente legati a Russia e Cina, lo rivela il Guardian. La sorprendente scoperta e i suoi potenziali effetti sono stati costantemente nascosti. Il Guardian ha scoperto che le autorità tuttavia non sanno esattamente quando i sistemi informatici sono stati compromessi. Le violazioni sono state rilevate per la prima volta già nel 2015, quando gli esperti si sono resi conto che malware dormienti – un software che si nasconde senza dare sospetti per poi essere utilizzato per spiare o attaccare i sistemi – era stato incorporato nelle reti di computer di Sellafield. QUI

• Sam Altman rilascia un’intervista sul suo recente licenziamento e la successiva nonché immediata riassunzione da OpenAI

Peccato, ci piacevano le mille interpretazioni speculative contenenti ogni genere di lettura dei retroscena di una delle situazioni più assurde degli ultimi mesi. Invece Sam ha voluto dire la sua, o quasi, perché la domanda principale resta per ora in sospeso: perché è stato licenziato? Non si sa, ma il nuovo consiglio di amministrazione di OpenAI, guidato da Bret Taylor, condurrà un’indagine indipendente su ciò che è accaduto. Keep in touch. Recap velocissimo della vicenda se ve la siete presa: un paio di settimane fa in OpenAI c’è stato un tentativo di colpo di stato durato cinque giorni, Altman però poi è velocemente tornato ufficialmente come CEO di OpenAI. Un cambiamento importante a seguito della vicenda è che ora il più grande investitore dell’azienda, Microsoft, sta pianificando di prendere un posto nel consiglio senza diritto di voto. L’intervista al Sam Altman è qui 

 Tesla Cybertruck è arrivato: costerà molto più del previsto, è grande quasi come un carro armato e avrà 250 miglia di autonomia

 Microsoft: aggiornamenti di sicurezza a pagamento per Windows 10

Per la prima volta i consumatori privati potranno pagare e assicurarsi così i principali patch di sicurezza ma anche per aggiornare il proprio sistema operativo. Qui

You may also like

Punto e a capo n. 44
Punto e a capo n. 43
Punto e a capo n. 42
Punto e a capo n. 41

Leave a Reply