5
Giu
2024

Punto e a capo n. 53

5 news di tecnologia – rubrica di Claudia Giulia Ferrauto

Elezioni UE e guerra alla disinformazione online

La vicepresidente europea Věra Jourová ha dichiarato a POLITICO che sono ufficialmente iniziati i lavori per trasformare la carta volontaria anti-disinformazione in un codice di condotta vincolante ai sensi del DSA. Meta , X, TikTok potrebbero dover affrontare regole molto più severe per limitare la diffusione della disinformazione.Qui.

Sicurezza informatica europea: il Consiglio approva le conclusioni per un’Unione più sicura sul piano digitale e informatico

Il Consiglio UE ha approvato l’obiettivo, sul futuro della sicurezza informatica, di fornire orientamenti e stabilire i principi per la costruzione di un’Unione più cibersicura e più resiliente.

Negli ultimi anni, le minacce alla sicurezza informatica sono aumentate significativamente sia in termini di livello, complessità che di scala. Ciò è andato di pari passo con un aumento significativo delle tensioni geopolitiche globali.Qui.

Enorme leak di dati: 361 milioni di account violati i cui dati in combolist (email/password/siti) sono trapelati su Telegram

La violazioni di dati è stata aggiunta al servizio di notifica di violazione dei dati sul sito HaveIBeenPwned. Troy Hunt, il proprietario del sito Have I Been Pwned, sostiene si tratti di dati enormi e che di questi 361 milioni di indirizzi e-mail unici, almeno 151 milioni non sono mai stati visti prima dal servizio di notifica di violazione dei dati (nei data breach compaiono infatti sistematicamente anche dati già provenienti da precedenti data breach ndr). Per fare un check dei vostri account andate QUI La notizia principale la potete invece leggere qui e qui.

Google Leak: Google registra le voci dei vostri figli, i vostri viaggi e le vostre targhe e i vostri indirizzi di casa

Un database riservato ad uso interno di Google mostra migliaia di incidenti legati alla privacy in cui Google registra le voci dei bambini, salva targhe da Street View e molti altri incidenti auto-segnalati, grandi e piccoli. 

Secondo una copia del documento, Google avrebbe “accidentalmente” raccolto dati vocali dei bambini, divulgato i viaggi e gli indirizzi di casa degli utenti del car pooling e fornito consigli su YouTube basati sulla cronologia visualizzazioni cancellata degli utenti, oltre a migliaia di altri incidenti sulla privacy segnalati dai dipendenti.

Il database in questione tiene traccia di sei anni di potenziali problemi di privacy e sicurezza ottenuti da 404 Media. QUI

Crisi di competenze tech a livello internazionale: da qui a due anni, il 90% delle organizzazioni soffrirà di una carenza critica di competenze tecnologiche

In un recente sondaggio IDC Research condotto su oltre 800 leader IT nordamericani, quasi due terzi hanno affermato che la mancanza di competenze ha portato a obiettivi di crescita delle entrate mancati, problemi di qualità e un calo della soddisfazione del cliente.

E non ci si aspetta che la situazione migliori. IDC prevede che entro il 2026, oltre il 90% delle organizzazioni in tutto il mondo subirà le conseguenze della crisi delle competenze IT, pari a circa 5,5 trilioni di dollari di perdite causate da ritardi dei prodotti, compromissione della competitività e perdita di affari. Qui.

You may also like

Punto e a capo n. 55
Punto e a capo n. 54
Punto e a capo n. 52
L’Unione europea deve lasciarsi alle spalle la sua deriva dirigista, burocratica e ideologica

Leave a Reply