19
Lug
2023

Punto e a capo n. 24

5 news di tecnologia 

ChatGpt nel mirino del Governo Usa. In Italia Butti annuncia una task force

ChatGpt, il Governo Usa avvia un’indagine. In Italia Butti annuncia una task force. La Federal Trade Commission vuole vederci chiaro: chiesti a OpenAi dettagli sulla pubblicazione di fake news, il trattamento dei dati personali e le operazioni di marketing. Nel nostro Paese riflettori sulla nuova strategia da intraprendere. Il sottosegretario all’Innovazione: “Puntiamo a limitare gli effetti devastanti dell’applicazione della tecnologia

La Cina regolamenta l’intelligenza artificiale

La Cina ha appena pubblicato l’atteso regolamento sull’IA generativa dice sono state messe a punto “regole uniche nel loro genere” che disciplinano l’intelligenza artificiale generativa mentre si cerca di aumentare la supervisione della tecnologia in rapida crescita. La Cyberspace Administration of China (CAC) ha affermato di aver collaborato con diversi altri regolatori per elaborare il nuovo regolamento che entrerà in vigore il 15 agosto – QUI

Romanticizzare l’intelligenza artificiale è un rischio o un’opportunità?

Innamorarsi è una cosa tanto meravigliosa quanto difficile da gestire per alcuni e così non sono mancati immaginari distopici cinematografici – tra cui il famoso “Her” (2014) – in cui i protagonisti si rifugiano in un mondo isolato dalla realtà per trovarsi poi a perdere la testa per un software “antropomorfizzato” con cui si interagisce attraverso un’applicazione e/o un device, dotato di voce e sembianze di donna. Gli sviluppi emotivi del protagonista nel film non sono dei migliori e che le persone arrivino a fidarsi di un personaggio virtuale anziché cercare una relazione con quelle reali, non è in ogni caso una cosa augurabile. Tuttavia con l’intrusione capillare dell’intelligenza artificiale in ogni attività umana, qualcuno sta teorizzando che l’uso “romantico” di un’interazione con una chatbot potrebbe viceversa aiutare ad allenarsi ad avere migliori relazioni romantiche reali e umane. Sarà davvero così? – La notizia è QUI

Google e Bard riusciranno nella sfida impossibile?

Google sta lanciando in Europa “Bard” che in sostanza è il competitor di ChatGPT. Tuttavia a seguito di ritardi dovuti a questioni di conformità legate alla normativa con l’UE (GDPR), Google ha presentato i modelli d’intelligenza artificiale sotto un’angolazione piuttosto singolare: “Riteniamo che la terminologia Chatbot sia troppo limitante per le capacità che ha…”  ha detto ai giornalisti prima del lancio Mr. Jack Krawczyk (direttore del prodotto di Google) – “Parlerei di Bard come di una forma di intelligenza artificiale che potremmo definire ‘immaginazione aumentata’”.  Sicuramente c’è molta *immaginazione aumentata* in questa comunicazione, per quanto riguarda Bard staremo a vedere. La notizia è QUI

La legge antipirateria online

Il Senato ha approvato il disegno di legge per contrastare la pirateria online – legge 621 – per la prevenzione e la repressione della diffusione illecita in rete di contenuti tutelati dal diritto d’autore. Nata per contrastare la diffusione illecita di eventi sportivi – partite di Serie-A soprattutto – è stato ampliato coinvolgendo l’audiovisivo, il cinema, la musica e l’editoria. L’Agcom potrebbe ordinare ai fornitori di servizi internet di bloccare l’accesso a contenuti illegali bloccando i nomi di dominio o indirizzando il traffico di rete lontano dagli indirizzi IP associati a attività illegali. Le conseguenze potrebbero non essere né ovvie né banali – QUI.

You may also like

Punto e a capo n. 44
Punto e a capo n. 43
Punto e a capo n. 42
Punto e a capo n. 41

Leave a Reply