2
Ago
2012

Verso la Bancarotta – Fabbisogno Luglio 2012: peggiora dato mensile – di Paolo Rebuffo

Riceviamo e volentieri pubblichiamo da Paolo Rebuffo

Di seguito vorrei mostrare un’esempio di totale malafede dei nostri governanti, e del regime di pecore (giornali, siti, etc) che ci pascolano attorno.

Qui il comunicato del Ministero dell’Economia e delle Finanze del Governo Monti circa il Fabbisogno di Luglio 2012.

Qui il comunicato del Ministero dell’Economia e delle Finanze del Governo Berlusconi circa il Fabbisogno di Luglio 2011.

Cosa capite voi? Che le cose vanno bene, anzi benone. Ovviamente I siti dei giornali e di informazione stanno riprendendo la notizia pari pari, col copia incolla. Ma e’ vero? No!

Cosa si deduce leggendo i 2 comunicati?

1) Monti e’ enormemente meno trasparente di Tremonti. Il comunicato non spiega niente (a differenza di quello di 1 anno fa di Tremonti), nè le ragioni dei trend

2) Il comunicato MEF di Monti, tace sul fatto che a Luglio, l’avanzo e’ crollato da 4,0 a 2,3 miliardi, con un peggioramento mensile di ben 1,7 miliardi (la cosa e’ particolarmente grave, perche’ luglio da sempre e’ un mese in attivo caratterizzato da forti entrate fiscali; per cui qualcosa sul fronte delle entrate fiscali non va affatto bene, nonostante gli inasprimenti tributari decretati da Monti a Dicembre)

3) Il comunicato MEF di Monti cita unicamente il fatto che il fabbisogno dei primi 7 mesi del 2012 e’ calato di 12,7 miliardi, non spiegando tra l’altro il perche’.

Vi ricordo alcune cosuccie che aiutano a spiegare il presunto miglioramento dei primi 7 mesi  :

a) i rimborsi IVA posticipati da Dicembre 2011 a meta’ 2012 per 3 miliardi (operazione di Monti fatta a dicembre 2011 per abbruttire dello 0,2% il deficit 2011, ed abbelire quello 2012)

b) poste straordinarie (tipo prestiti a Grecia ed Irlanda, o rimborsi) piu’ favorevoli nel 2012 (dovrei calcolare l’entita’ a fine Giugno…. Con Tremonti lo scrivevano nei comunicati… con Monti I comunicati sono 3 righe… non a caso)

c) circa 8 miliardi sono stati ottenuti con un artificio contabile: il fabbisogno e’ migliorato di botta ad Aprile di 8 mld grazie al beneficio del versamento presso la Tesoreria statale della prima tranche delle risorse detenute presso il sistema bancario dagli enti in regime di Tesoreria Unica “pura” (previsto dal cosiddetto decreto liberalizzazioni). Tradotto: ad aiutare i conti dello Stato sono stati gli enti pubblici, dai Comuni alle Regioni. Ovviamente il beneficio non e’ permanente e gli 8 miliardi dovranno essere restituiti nel corso del 2012 (non so quanto e’ stato fatto a Maggio e Giugno… credo poco e niente).

d) A Giugno ha pesato il pagamento IMU credo per 3-4 mld (unica tra le poste sopra, reale)
Conclusione?

a) Il governo Monti e’ meno trasparente del governo Berlusconi-Tremonti
b) Il governo Monti e’ falso, perche’ cela i dati negativi di Luglio e vende un risanamento nel 2012 che e’ inesistente

Ogni tanto posto le mie previsioni fatte 3 mesi mesi fa:

  VERSO LA BANCAROTTA: C’e’ un BUCO di 20-25 miliardi nei conti pubblici; nuova MANOVRA all’orizzonte

Il buco piano piano vien fuori (Confindustria ne ha parlato) e la Manovra pure (la Spending Review e’ solo l’anticipo della cosa).
I Mass media continuano nel loro starnazzante silenzio: dire la verita’ e distogliere la gente dal tatuaggio della Belen e’ qualcosa di impossibile.


29 Responses

  1. silvia ferretto

    Tout va bien Madame la Marquise..Chi leggera’ questi dati?chi leggera’ un qualche cavolo di giornale che non sia la Gazzetta dello Sport?chi legge questo blog?L’ignoranza e’ la cosa migliore..lo struzzo vince su tutta la linea..e la Merkel e’ la strega cattiva..
    Nel frattempo visti i risultati dell’ultima riunione bce e l’andamento euro dollaro allacciatevi le cinture di sicurezza…

  2. claudio p

    Monti dice di lavorare per far assomigliare l’Italia sempre più alla Germania, ma da quando c’è lui assomiglia sempre più alla Grecia… che truccava i conti!

  3. Claudio Di Croce

    Oggi è stato messa a nudo l’ultima pagliacciata della coppia dei Mario. Quello alla BCE aveva detto che la banca avrebbe messo in campo risorse illimitate per difendere l’euro e il nostro caro leader , sempre più rintronato, aveva detto che si vedeva la luce in fondo al tunnel.
    Poichè i tedeschi – cioè quelli che dovrebbero scucire il grano – hanno bruscamente messo in riga i nostri due supermario , la borsa è crollata e lo spread è risalito velocissimamente .
    Si può ipotizzare se queste pagliacciate le avesse fatte SB ci sarebbe stata una sollevazione generale ? invece i nostri giornali con la schiena dritta non hanno batturo ciglio e i commentatori su questo blog neanche . Complimenti a tutti.

  4. alexzanda

    siamo spacciati, ed è giusto così.
    si continua a menare il torrone per non tagliare le spese, e tra poco nuova manovra con ulteriori tasse, ci scommetto…… nel frattempo i direttori iper confidano un calo delle entrate per l’alimentare del 7% e per il non alimentare del 35% (sic!), ma il problema è l’evasione fiscale per i media italiani…..
    ormai siamo arrivati al punto che la polizia ti ferma per strada e ti chiede se ti puoi permettere l’auto che guidi: la polizia! che negli altri paesi nemmeno lo guarda il traffico e pensa solo ai delinquenti….
    qui fanno i vigili urbani e ispettori fiscali non i poliziotti, vuoi mettere come è piu facile colpire le brave persone che i manigoldi!
    ma riflettete su questo dato: hanno sparso invidia e odio sociale a tal punto che la gggente nemmeno si vergogna più di esternare tali sentimenti riprovevoli, che ormai sono divenuti “giusta indignazione” contro il vero male assoluto, l’evasione…..
    prima falliamo e torniamo tutti poveri, ma tanto, e meglio è, forse dopo un pò di anni di cuba anche gli italiani si sveglieranno, ma forse anche no, il danno culturale ormai è irreparabile per questa generazione

  5. Marco Tizzi

    @Claudio Di Croce
    SB sarebbe stato massacrato, è vero.
    Ma oggi ho avuto la soddisfazione di vedere un’ape piaggio irrompere in una manifestazione sindacale, prendere a calci nel culo Landini, Camusso % C., farli scappare scortati dalla polizia e sentire urlare centinaia di persone “a lavorare, andate a lavorare”.
    Quindi, Claudio, me lo conceda questo giorno di gloria.

  6. Mario45

    @ Tizzi e Di Croce
    Mi chiedo se sia solo una pagliacciata. Questo Draghi che con le sue dichiarazioni muove su e giù le Borse e’ veramente solo un pagliaccio incosciente ?

  7. Mike

    Ci siamo abbuffati alla grande pensando: “tanto pagano anche gli altri”. Ma tedeschi & C. mica sono fessi e ora ci stanno dicendo: “il pagamento alla romana non esiste proprio, è inutile che ci proviate ancora, ognuno paghi il suo”. Il messaggio di ieri è stato chiarissimo. Il tempo delle furbizie italiche è scaduto. Ora bisogna lavare i piatti.

  8. erasmo67

    Ma in definitiva sembrate quelli del tanto peggio tanto meglio.

    Mike :Ci siamo abbuffati alla grande pensando: “tanto pagano anche gli altri”. Ma tedeschi & C. mica sono fessi …

    alexzanda :siamo spacciati, ed è giusto così…..BR>prima falliamo e torniamo tutti poveri, ma tanto, e meglio è, forse dopo un pò di anni di cuba anche gli italiani si sveglieranno, ma forse anche no, il danno culturale ormai è irreparabile per questa generazione

    Già il titlolo del post è uno spettacolo : VERSO LA BANCAROTTA !

    Sono sempre più convinto che la parte peggiore del paese si trovi proprio tra quelli che dovrebbero essere la parte migliore….

    @alexzanda
    Ne deve aver evaso di tasse …e si autoassolve pure…

  9. alexzanda

    @erasmo67
    no, non ne ho mai evase, purtroppo, ma quando vedo commenti come il suo capisco che non c’è scampo e mi rallegro, io me ne andrò ma gli italiani come lei se lo meritano quello che succederà

  10. erasmo67

    Magari me ne andrò anch’io chi lo sa…ce ne andremo tutti e lasceremo la penisola disabitata ed affolleremo la Germania o la Norvegia o l’Australia e la Nuova Zelanda.
    Chissà forse il problema in Italia è che siamo troppi ?

    Certo vedere degli Italiani che non vedono l’ora che tutto salti per aria fa pena…
    … e sono persone che pensano di aver da guadagnare dal disastro (nei disastri c’è sempre anche chi ci guadagna)… fa anche schifo.

  11. LUCA F.

    Io lo dico da mesi che i conti non tornano, rispetto a quanto raccontato dal governo. In questi mesi ci sono i versamenti delle tasse delle partite iva, che, causa crisi, tanti non stanno facendo o stanno facendo in misura minore. Non si tratta di evasione, sia chiaro. Semplicemente ci sono una marea di aziende che devono scegliere tra pagare le tasse e pagare dipendenti e fornitori per continuare a lavorare. Voi che fareste? Ovvio che si lasciano indietro le tasse che tra l’altro ad un livello del 75% sono insostenibili da chiunque.
    Insomma, lo stato è senza soldi.E ci sono piccoli fatti che secondo me lo fanno capire facilmente. Ad esempio stanno arrivando gli avvisi bonari per le tasse dell’anno scorso non ancora pagate. Voi direte, bene giusto. Il fatto è che stanno arrivando in anticipo, cioè quando c’è ancora la possibilità di fare il ravvedimento!!
    Arriverà un’altra mazzata per chiudere la voragine. Non so di che tipo, magari taglieranno gli stipendi dei dipendenti pubblici.

  12. Mike

    Credo di essere realista e cerco di registrare e capire ciò che accade. Non è colpa mia se l’Italia è diversa da come dovrebbe essere. @erasmo67

  13. erasmo67

    @alexzanda

    L’invidia e l’odio sociale sono stati fomentati , a piene mani dal tenore di vita delle classi più agiate che hanno vissuto anni di eccessi ed ostentazioni veicolando un’immagine di successo esclusivamente legata alla disponibilità economica.

    La massa ha provato invidia e ha seguito l’istinto di emulazione, troppi si sono indebitati per cercare di avere , ovvero di mostrare, uno status che non potevano permettersi in questo modo hanno legittimato ed elevato a modello l’archetipo del ricco – bello – di successo, con la villa, la macchina l’amante, i viaggi le spa…

    Quando i credito è finito (nessuno che dica più compri oggi e pagherai chi sa quando…) e i creditori hanno bussato a denari linvidia sociale si è trasformata in odio sociale.

    Se quando va in giro con una macchina lussuosa e qualcuno si domanda se se la può permettere e qualcuno pensa che forse ha evaso il fisco e vede che lo sguadro di invidia che un tempo la riempiva di orgoglio si è trasformato in uno sguardo di odio che oggi le fa paura si domandi se non c’è anche una parte di responsabilità da parte sua.

  14. radici piero

    nessun “ragioniere” ha mai salvato una azienda non essendo nemmeno il suo compito, ma un bravo ragioniere dovrebbe almeno presentare i conti giusti mentre, se è vero quanto sopra esposto, pare che i ragionieri attualmente al timone abbiano taroccato e fatto interessanti maquillage creativi al bilancio dello stato.

    Di fatto devo constatare che il Rag. Monti non ha fatto nulla di concreto per rilanciare l’economia, quella che produce reddito aggiuntivo spendibile, non semplice reddito contabile ed il fatto che non ne sia capace, o che non possa, o che non voglia, in definitiva conta ben poco !
    Nella sostanza i vari provvedimenti pomposamente chiamati “privatizzazioooooni” “sviluppo” e “spending review” sono solo delle bufale che spacciati come risolutivi finiranno per rendere il nostro paese ancora meno credibile agli occhi del mondo.

    Allora che facciamo ?
    1) Aspettiamo che il soffitto ci caschi in testa ?
    2) Prepariamo il fagottino e ci accingiamo ad emigrare ?
    3) Inpugnamo i forconi ?
    4) Aspettiamo un nuovo Berlusca o un nuovo governo ABC+VenDip ?

    La bancarotta non è così lontana ( forse più vicina delle elezioni ) ne da sottovalutare come parecchi anche su questo forum fanno, e se vi sembra illusoria o velleitaria la proposta di Giannino, per favore illuminatemi con le vostre SOLUZIONI CONCRETE invece che dissertare invano sulla evasione fiscale che è solo un paravento per dibattere emotivamente sul nulla, ma che RAGIONIERISTICAMENTE è assolutamete irrilevante rispetto alla produzione del reddito ( ANCORCHE’ MORALMENTE CONDANNABILE: lo sottolineo apposta per evitare di dare la stura alla sequela di lamentosi lamenti dei cosiddetti moralisti che pensano che dare più soldi allo stato avrebbe risolto tutti i nostri problemi passati, attuali e futuri, come ha miracolosamente fatto il geniale premier francese )

  15. Claudio Di Croce

    @Mario45
    Credo che lei stia sopravalutando e di molto questi due alti burocrati , di provenienza bancaria : ma le vede le condizioni in cui sono ridotte le banche in quasi tutto il mondo ? E lei ritiene che due esponenti di questo mondo sia capaci di architettare qualcosa che assomigli a un ” complotto ” di qualunque natura ? io no.

  16. Claudio Di Croce

    @Marco Tizzi
    La ringrazio per avermi dato la notizia che riguarda i sindacalisti contestati .
    in questi giorni così neri , mi è venuto spontaneo un sorriso .

  17. Marco Tizzi

    @Claudio Di Croce
    la fine di QUESTI sindacati è un passo fondamentale per la salvezza del Paese.
    A mia memoria non ricordo una manifestazione sindacale interrotta da un gruppo di cittadini e sindacalisti cacciati a forza.
    Ammetto di aver goduto.

    Sarà una campagna elettorale interessante…

  18. Adriano Serafini

    Prepariamoci ad una patrimoniale come quella dei tempi passati…. I padri di tutti i ladri in attesa di bere il sangue dei cittadini onesti ( quelli disonesti ovviamente non hanno nulla da dare )

  19. Federico

    @alexzanda
    Hai completamente ragione, bisogna fare qualcosa….. Intanto iniziamo tutti a sostenere fermeareildeclino.it e poi bisogna incoraggiare Giannino a scendere in politica! È l’ultima speranza

  20. Fricci

    Messaggio per il sig. Giannino:
    Quando pensa di inserire un pochino di cifre: redditi di chi ha firmato il suo manifesto.
    Perché ci deve essere un elenco separato di firmatari anonimi del suo manifesto?
    Perché non comunicare all’opinione pubblica, a cui chiede un consenso, ad esempio, i redditi di tutti i direttori di quotidiani (cartacei, tv pubbliche e private) e anche quello dei consigli di amministrazione, che gestiscono ma non producono nulla, perché? … Perché sarebbe ora che con la sua grande saggezza e preparazione tecnico economica sa perfettamente che l’incidenza economica di chi produce e’ decisamente bassa e costoro, e anche il sottoscritto (che non vuole fare alcuna polemica) e’ stufo di sentire sempre la stessa musica: Monti,Equitalia, Stato ladro, ecc..
    La verità e’ molto più semplice: settore pubblico, politica nazionale ed europea, finanza, sistema bancario e assicurativo assorbono con le loro retribuzioni una percentuale di pil che un impiegato, un operaio, un commesso, un muratore, un commerciante, un piccolo artigiano o imprenditore, con i suoi 1300/1500 eu di stipendio (e altrettanti di contributi versati) e’ stufo di dover NON intascare perché una moltitudine di altri italiani vuole ancora intascare lauti stipendi grazie a costoro.
    Conclusione: chi ha deciso il valore del lavoro, e se tale deve restare, sig. Giannino e firmatari Vip del ‘manifesto fermare il declino’ spiegateci bene perché non si può cambiare SUBITO come si e’ cambiata la legge sul lavoro e sulle pensioni. Perché non cominciate a dare l’esempio: inserite una proposta per rimodulare TUTTI i compensi, portando lo stipendio minimo a 2000 eu.

  21. marcello cavallaro

    Gent.mo Dr Giannino,
    dopo aver sottoscritto l’adesione al Movimento “Fermare il declino”, vorrei che alle dieci proposte condivise se ne aggiungesse una che, secondo me, dovrebbe essere inserita al primo posto: il ritorno alla democrazia rappresentativa, se mai c’è stata in questa Italia moderna, che di moderno ha solo i difetti, ma che nella sua essenza è ancora vincolata alle caratteristiche precedenti alla sua fondazione.
    Tutti parlano di legge elettorale, ma nessuno vuole veramente cambiare le regole di base che sono quelle per cui i Candidati sono, in un modo più o meno palese, comunque decisi nelle Segreterie dei Partiti e non vengono mai dagli Elettori.
    Si dovrebbe isitutire un meccanismo per cui le liste dei Partiti e quelle dei Candidati dovrebbero essere presentatate separatamente.
    I Partiti dovrebbero presentare la propria volontà di partecipazione alla tornata elettorale in causa con il meccanismo delle firme di un certo numero di Cittadini che si aggregano su di un programma di base e ne garantiscono il finanziamento, mentre ogni Cittadino che condividesse quel programma e volesse essere candidato con quel Partito o Movimento, dovrebbe a sua volta presentare la propria candidatura sostenuta da un numero di consensi di altri Cittadini che dovrebbero, così come per il Nostro Movimento F.il D., provvedere al finanziamento che sarebbe poi oggetto del rimborso elettorale, ma solo qualora risultasse eletto; la regola del rimborso solo dopo “vittoria elettorale” dovrebbe valere anche per i Partiti o Movimenti rendendo finalmente coerente il rimborso con il suo significato letterale: (dal Dizionario della Lingua Italiana Sabelli Coletti) Rimborso: restituzione di danaro speso per altrui interesse.
    Solo così i Candidati e quindi gli Eletti, saranno veramente i rappresentanti del Popolo e non dei Partiti.
    Sono cosciente che questa è solo un’idea e forse molto vicina all’Utopia, ma forse, elaborandola, si potrebbe ottenere quello di cui il nostro povero Paese ha bisogno, oltre alle sacrosante regole del nostro Manifesto.
    Penso che l’aspetto Tecnico Politico sia rilevante per chi dovrebbe candidarsi alla guida di una Nazione (se ancora esisterà, per lo meno dal punto di vista dell’autonomia finanziaria, nel prossimo futuro).
    Credo che uno dei principali difetti, oltre a quelli di tipo squisitamente privato, dell’ultimo Presidente del Cosiglio eletto, sia stato quello di non dotarsi di un entourage con conoscenze di tecnica della Politica e quindi di non essere stato capace di trasformare in fatti le sue idee, molte delle quali sicuramente condivisibili.

  22. @ Marco Tizzi, Di croce

    lieto di dirvi che quel gruppo di contestatori è da me ben conosciuto e composto da gente “normale” (purtroppo tutti identificati e denunciati), che gli operai presenti non hanno difeso in alcun modo i loro ipotetici leader sindacali dal tumulto, nè verbalmente nè fisicamente. E infine che la Camusso, la sera prima, cenava in un ristorante in del centro di Taranto con l’aria tanto scura da rifiutare la minima domanda.
    Meno lieto sono di riportare il commento di Landini, Fiom, sui fatti di Piazza della Vittoria: sostiene il Landini che i dipendenti ILVA contestatori, di cui ha dovuto almeno ammettere l’esistenza, sarebbero spinti dal desiderio di mangiare ad ufo a spese dello Stato. Facendosi mantenere.
    Lui, il Landini, è invece dalla parte dei calvinisti per cui il lavoro ed il sudore sono tutto. E quindi ILVA deve andare avanti perchè l’impresa dà il pane…
    Ma da quando in qua i sindacalisti si son distinti per tanto attaccamento al lavoro ed all’impresa?? 🙂

    @ tutti

    Ma perchè Monti dice tante bugie? Lo fa perchè non vede l’ora di tagliare la corda e cerca di far si che non succeda nulla di tremendo sotto il suo governo, lasciando i drammi ai prossimi, oppure perchè ha qualche asso nella manica?
    Purtroppo, a me pare più un curatore fallimentare un pò pavido che un gran baro…

  23. Marco Tizzi

    @Abate di Thélème
    Da quando i sindacalisti mangiano nella stessa mengiatoia a cui attingono tutte le peggio specie di piattole.

    Ma si vedeva che quella cosa era fatta col cuore, che dietro non c’era nulla che non fosse una sentita volontà di affrontare e risolvere il problema e, davvero, per quanto piccolo è stato il mio momento di gioia profonda dell’ultimo periodo.

    Mi spiace molto che OG si sia schierato al fianco del più becero concertativismo sindacal-confindustriale perché significa che ancora non ha capito che i lavoratori dipendenti vogliono essere rappresentati da loro stessi, tanto quanto gli imprenditori sani e onesti.
    Perché si sono accorti che la barca è la stessa e che a tirarla giù sono tanto i Landini quanto la Confindustria, non meno di parlamento e governo.

    Porti loro il mio più sincero e cordiale ringraziamento.

  24. Claudio Di Croce

    @Abate di Thélème
    Mi unisco al commento di Trizzi . La triplice sindacale – uno dei guai peggiori di questo nostro povero paese – si regge in piedi anche perchè ha come controparte una Confindustria numerosissima e costosissima , anche lei composta da burocrati di provenienza in grande maggioranza del Sud e i pochi imprenditori presenti sono in maggioranza anch’essi del sud. Una organizzazione del genere – a cui giustamente Marchionne non ha più voluto partecipare – trova ragione di vita e di guadagno in relazione sindacali uguali a quelle volute dalla triplice.

  25. Nemo

    Se vi leggete i post di rebuffo sul suo blog potreste vedere una bella serie di sparate, molte completamente cannate.
    Poi magari questa la indovina.
    Pochi mesi aveva annunciato la terza guerra mondiale la sera per il giorno dopo.

  26. xxxxxxx

    intanto lo sai anche te.. ancora un pò di casino n