Obama tassa le banche

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 voti, media: 4,00 su 5)
Loading...

L’Amministrazione Obama sembra che voglia tassare le banche per punirle per le responsabilità che hanno avuto nella crisi (“financial crisis responsability fee”). E’ tassato l’attivo al netto dei depositi assicurati e del patrimonio. Ergo le banche che ricorrono ai depositi per finanziare i crediti e che hanno un patrimonio cospicuo pagheranno poco, quelle che ricorrono al debito ed hanno poco patrimonio pagheranno di più. L’idea retrostante è quella di far vedere all’”uomo della strada” che “anche i ricchi piangono”. Fatti in fretta due conti sul bilancio del 2008 di Goldman Sachs – il cattivo, la piovra, il grande fratello, ecc – ne viene fuori una somma pari ad un decimo dei bonus. La politica spettacolo verrebbe da dire.

Commenti [2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *